Accusati di sequestro di persona, violenza sessuale e rapina: rimessi in libertà

Il giudice non ha ritenuto "gravi" gli indizi raccolti a carico dei due 35enni, di origine serba, accusati dell'aggressione nei confronti di una 17enne di origini nigeriane

Domenica sono stati arrestati dai carabinieri di Dueville accusati di aver prelevato dalla sua abitazione di Vicenza una  17enne di origini nigeriane, di averla violentata, rapinata della borsetta e abbandonata lungo la strada seminuda.

A pochi giorni dai fatt il gip Massimo Gerace non ha convalidato il provvedimento richiesto dal pm Golin, rimettendo in libertà i due 35enni serbi accusati dei fatti, non ritenendo “gravi” gli indizi raccolti a carico dei fermati e non riscontrando pericolo di fuga in ordine ai reati contestati (sequestro di persona, violenza sessuale e rapina).

I due, D.B., residente a Caldogno e Z.V. senza fissa dimora, sono stati quindi rilasciati senza l’adozione di alcun ulteriore provvedimento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

Torna su
VicenzaToday è in caricamento