Accusati di sequestro di persona, violenza sessuale e rapina: rimessi in libertà

Il giudice non ha ritenuto "gravi" gli indizi raccolti a carico dei due 35enni, di origine serba, accusati dell'aggressione nei confronti di una 17enne di origini nigeriane

Domenica sono stati arrestati dai carabinieri di Dueville accusati di aver prelevato dalla sua abitazione di Vicenza una  17enne di origini nigeriane, di averla violentata, rapinata della borsetta e abbandonata lungo la strada seminuda.

A pochi giorni dai fatt il gip Massimo Gerace non ha convalidato il provvedimento richiesto dal pm Golin, rimettendo in libertà i due 35enni serbi accusati dei fatti, non ritenendo “gravi” gli indizi raccolti a carico dei fermati e non riscontrando pericolo di fuga in ordine ai reati contestati (sequestro di persona, violenza sessuale e rapina).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due, D.B., residente a Caldogno e Z.V. senza fissa dimora, sono stati quindi rilasciati senza l’adozione di alcun ulteriore provvedimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 1 giugno l'obbligo di mascherina all'aperto non c'è più

  • Eclissi: in arrivo lo spettacolo della 'Luna delle Fragole'

  • Runner sale sulla cresta, scivola e fa un volo di un centinaio di metri: muore 37enne

  • Schianto tra moto sul Grappa: padre e figlia perdono la vita

  • Coronavirus, stop mascherine all'aperto: nuova ordinanza di Zaia

  • Bonus casa 110%: tutte le informazioni per ristrutturare a costo zero

Torna su
VicenzaToday è in caricamento