Malo, Romeno arrestato per sequestro di persona grazie al figlio

Il fatto è avvenuto ieri sera. George Roman ha aggredito la moglie e il loro bambino, in stato di evidente ebrezza alcolica. E' stato grazie alla fuga del figlio, che ha approfittato della sbornia paterna, che i CC sono riusciti a entrare in casa

Un 36enne di origine romena è stato arrestato con l’accusa di sequestro di persona e minacce gravi. Aveva tenuto bloccati in casa sotto la minaccia di un coltello moglie e figlio minorenne. La lite era scoppiata per futili motivi e degenerata in breve, come spesso accadeva nell’abitazione di Malo dove altre volte erano dovuti intervenire i carabinieri, sotto gli effetti dell’alcol. La donna, spaventata dalle minacce del marito, si era chiusa in camera da letto. Stavano per sfondare la porta di ingresso i carabinieri quando il bambino, approfittando del fatto che il padre si era addormentato per la sbornia, è riuscito a recuperare le chiavi di casa di nascosto e ad aprire la porta permettendo ai carabinieri di Schio intervenuti in supporto dei colleghi della locale stazione di intervenire. In manette è finito George Roman

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

Torna su
VicenzaToday è in caricamento