Vigile in incognito smaschera dentista abusivo. Gravi carenze igeniche

Fingendo di essere un paziente, un agente della polizia locale ha scoperto la truffa. C'erano state diverse segnalazioni, gli strumenti conservati in confezioni non sterili

Un agente della polizia locale ha finto di avere mal di denti e così ha smascherato un falso dentista a Piovene Rocchette. L'uomo, 45 anni, è stato denunciato per svolgimento dell'attività medica dentistica senza l'abilitazione all'esercizio della professione. Lo studio è stato chiuso su provvedimento del sindaco, Maurizio Colman.

L'intervento della polizia locale dell'alto vicentino è stato deciso sulla base di diverse segnalazioni. Con la scusa di un'indagine per rumori sospetti provenienti da un appartamento vicino, gli agenti sono entrati nello studio dove l'odontotecnico stava compiendo un intervento su un paziente. Poi, è scattata la scusa del falso mal di denti e al momento della visita è intervenuta una squadra di agenti che ha compiuto una perquisizione e poi alla denuncia. Lo studio presentava gravi carenze igienico sanitarie, con strumenti medici conservati in confezioni non sterilizzate

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • Dimentica l'auto accesa al parcheggio per un’ora e va a lavorare: arrivano i carabinieri

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

Torna su
VicenzaToday è in caricamento