Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

I 10 modi di dire più usati dal maschio vicentino

Rigorosamente in dialetto, l'uomo berico utilizza spesso colorite espressioni tipiche, che arrivano da un tempo lontano ma sempre "di moda"
Torna a I 10 modi di dire più usati dal maschio vicentino

Commenti (3)

  • al detto magname la renga, il mio caro amico Renato rispondeva:" magname la tua...fiol de na troia de un pantaeon

  • Avatar anonimo di Andrea
    Andrea

    Volevo solo fare una precisazione ortografica. Nella lingua veneta la -s- sonora (come quella dell'italiano caSa) va scritta con una x, mentre la -s- sorda (come Sette).

  • Avatar anonimo di Gigi
    Gigi

    quando si dice." ma va a ciupese, l'estensione è, a ciapare e rane co el finfoeo..." il finfolo era una canna con legato sulla cima un pezzo di " gavetta " ( spago sottile ) poi SEDAE e alla fine un ciffetto di lana. Si faceva danzare davanti alle rane e queste, credendolo un insetto, lo mangiavano. Così si prendevano le rane. Poi la " Spuiciaroea " che è tutt'altra cosa.

Torna su
VicenzaToday è in caricamento