Vicenza: riscaldamento, in case, edifici pubblici e negozi mai più di 19 gradi

E' prevista una tolleranza di 2 gradi. La sanzione prevista per chi non rispetta l'ordinanza è di 50 euro

Foto Wimar

Un'ordinanza che punta al contenimento del riscaldamento nelle case, negli edifici pubblici e nei negozi è stata firmata venerdì 24 mattina dal direttore del settore Ambiente, energia e tutela del territorio del Comune di Vicenza sulla base delle misure integrative deliberate dal Tavolo tecnico zonale per combattere gli inquinanti in atmosfera.

Il provvedimento prevede che fino al 15 aprile del 2018 non superi i 19 gradi il riscaldamento nelle abitazioni, negli esercizi commerciali e negli edifici pubblici della città, ad esclusione delle case di cura, di riabilitazione, degli ospedali e delle case di riposo.

E' prevista una tolleranza di 2 gradi. La sanzione prevista per chi non rispetta l'ordinanza è di 50 euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici in casa? Ecco come allontanarle subito

  • I consigli per evitare furti in casa: scopri da chi vengono commessi e in che giorni

  • Freddo in arrivo. Ma quando si possono accendere i termosifoni a Vicenza?

  • Pulizia della caldaia: tutti gli obblighi e cosa deve fare il tecnico

  • Cambio stagione dell'armadio: scopri come farlo al meglio

  • Installazione finestre: quali scegliere e come risparmiare

Torna su
VicenzaToday è in caricamento