Minorenni alla Fiera della caccia, Berlato: «Marchiatura inaccettabile»

Le regole per far entrare i minori a Hit Show non piacciono al consiglieri regionale che si scaglia contro gli organizzatori: "Scelte discriminatore, fatte su pressione degli anti-armi"

«I minori non possono accedere agli spazi espositivi se non accompagnati da un adulto responsabile. È espressamente vietato ai minori di maneggiare armi e munizioni esposte. Gli accompagnatori dei minori si rendono personalmente responsabili della vigilanza sugli stessi».

Una frase semplice, che si trova nel sito di Hit Show, il salone della caccia che aprirà i battenti questo fine settimana e che per gli organizzatori evidentemente bastava a spegnere il fuoco delle polemiche sulla presenza o meno dei minori durante la kermesse in scena in Fiera a Vicenza. Una pia illusione, visto che proprio il più celebre politico-cacciatore vicentino su quel fuoco ha invece gettato benzina. «Inaccettabile la schedatura e la marchiatura dei minorenni anche se accompagnati», ha tuonato il consigliere regionale Sergio Berlato, spiegando: 

«Le scelte di Italian Exhibition Group sono a nostro avviso discriminatorie, molto probabilmente su pressione dei soliti anti-armi, anti-caccia e di tutti quelle aggregazioni politiche e sociali che vorrebbero abolire qualsiasi attività che non condividono o che, ancor peggio, non comprendono. Ricordiamo che si tratta di una fiera di settore che ha rilevanza internazionale e che le armi sono esposte secondo rigidi criteri di sicurezza.  E’ semplicemente vergogno e oltraggioso pretendere che un genitore debba sottoscrivere una “dichiarazione liberatoria di responsabilità”, come se stesse portando suo figlio in un posto pericoloso, mentre in realtà sta entrando in una fiera dedicata a delle attività perfettamente lecite come la caccia e il tiro sportivo, per esercitare le quali occorre essere persone dalla fedina penale perfettamente pulita e dalla condotta impeccabile».

Ma cosa dice nel dettaglio il regolamento? Per i minori che intendono partecipare a Hit Show è obbligatoria la presenza di un adulto accompagnatore, al quale sarà chiesto di sottoscrivere una “Dichiarazione Liberatoria di Responsabilità” per presa visione del Regolamento di Manifestazione e per l'assunzione della piena responsabilità. I minori a Hit Show avranno diritto ad un ingresso dedicato e ad una maglietta colorata come gadget. La liberatoria è già disponibile sul sito di Hit Show per permettere al pubblico di arrivare in fiera con il modulo compilato, velocizzando l'ingresso.

Quel gadget, per Berlato, è invece una "sorta di “marchiatura dei minorenni attraverso la distribuzione di  magliette colorate per individuarli meglio all’interno dei padiglioni Riteniamo questo tipo di attenzioni morbose ed eccessive un insulto ed un tentativo di colpevolizzazione dei genitori che intendono portare i loro figli a visitare una fiera che si occupa anche di promuovere e tutelare delle attività che fanno parte della nostra storia, della cultura e delle nostre tradizioni". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • La caccia, un’attività anacronistica per i nostri tempi. Se non fosse per il giro di soldi che muove e quindi di consensi, sarebbe già finita da tempo.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Schianto in Riviera Berica: morto padre di tre figli

  • Sport

    LR Vicenza - Fermana: 0-0. Noia fitta al Menti, di chiara c'è solo la crisi

  • Cronaca

    Precipita per 20 metri e perde conoscenza: grave 55enne

  • Cronaca

    Appoggiato a una lampada, materasso va in fiamme: disastro sfiorato

I più letti della settimana

  • 'Ndrangheta nel Vicentino, boss arrestato a Lonigo

  • Stroncato da infarto a 12 anni: tragedia ad Arsiero

  • Arrestata la "regina della coca" di Padova e Vicenza

  • Incidente mortale a Valdagno: auto precipita nella scarpata

  • Schianto in Riviera Berica: morto padre di tre figli

  • Investita sulle strisce pedonali: gravissima 37enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento