Pulizie a Palazzo di giustizia: «Da maggio lavoratrici senza paga»

La denuncia è del sindacato Cub. Una diffida è stata indirizzata al presidente del tribunale di Vicenza nonché alla ditta appaltatrice: possibili scioperi in vista

Una delle aule del tribunale di Vicenza (archivio, foto di Marco Milioni)

Dal mese di maggio le lavoratrici «dell'appalto di pulizie del nuovo Tribunale di Vicenza non ricevono il pagamento degli stipendi. Addirittura alcune non sono pagate dallo scorso mese di aprile». È questa la denuncia contenuta in una nota al vetriolo diramata domenica da Maria Teresa Turetta, responsabile provinciale per il  Vicentino del sindacato autonomo Cub.

Lo stesso sindacato, si legge ancora nella nota, ha trasmesso la diffida per lo sblocco dei pagamenti sia alla ditta appaltatrice, ovvero la Pulindustriale srl di Vicenza, sia al presidente del Tribunale di Vicenza, dottor Alberto Rizzo. «Il quale in quanto committente ha l'obbligo di far rispettare i doveri dell'azienda appaltatrice» nei confronti dei propri dipendenti, rimarca il sindacato.

«Abbiamo chiesto allo stesso presidente - si legge - di farsi parte attiva nel verificare che il pagamento avvenga entro il termine chiesto dalla Cub, ossia entro il 15 agosto 2019, ed eventualmente di liquidare direttamente in via solidale gli stipendi alle lavoratrici. La Cub in assenza di riscontro positivo si attiverà con iniziative di protesta pubbliche e con la mobilitazione dei lavoratori»: mobilitazione che spesso è il preambolo dello sciopero.

Tuttavia La situazione potrebbe essere ancor più esacerbata dal fatto che «in maniera del tutto anomala - spiega Turetta - la posta elettronica della ditta appaltatrice non risulta abilitata alla ricezione. Il che - rimarca la dirigente sindacale - non fa che aumentare i nostri timori. È assurdo che accada una cosa del genere alle lavoratrici che si occupano delle pulizie del tribunale: che per antonomasia è il luogo deputato alla amministrazione della giustizia». Più nel dettaglio il numero delle addette alla pulizia, sono solo donne, ammonta a sette unità: «Lavorano mediamente dieci ore alla settimana per una paga inferiore ai quattrocento euro mensili».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Previsioni meteo per la settimana, arriva l'inverno: temperature sotto zero

  • Camilla non ce l'ha fatta, dopo dieci giorni di agonia la 19enne è morta

  • Malore fatale sul posto di lavoro: giovane papà di due bambini perde la vita

  • Spiedo, grigliata che bontà: scopri dove mangiare le migliori del vicentino

  • Terribile schianto fra tre auto: due conducenti feriti

  • Tragedia lungo la A1, camionista muore schiacciato dal suo bisonte

Torna su
VicenzaToday è in caricamento