Visite al tunnel Spv? «Per ragioni di studio»

L’ordine degli ingegneri di Verona interviene dopo le rivelazioni di Today.it sul sopralluogo effettuato poco prima del sequestro della galleria. Il presidente: «Nessuna pretesa di contraddittorio, finalità conoscitiva»

Una porzione del tunnel della Spv interessata da un crollo


«La visita tecnica organizzata dal nostro ordine non aveva alcuna pretesa di affrontare il tema dell'avanzamento del cantiere sotto il profilo di un eventuale contraddittorio ma aveva una finalità esclusivamente tecnica e conoscitiva».

Sono queste le parole di Andrea Falsirollo, presidente dell'Ordine degli ingegneri di Verona, che così descrive i termini della visita organizzata alla fine di giugno al tunnel della Superstrada pedemontana veneta (meglio nota come Spv), tra Malo e Castelgomberto di cui avevano diffusamente parlato Vicenzatoday.it  e Veronasera.it . Pochi giorni dopo la visita organizzata dagli ingegneri scaligeri la magistratura berica aveva proceduto con il sequestro del cantiere per presunte frodi nelle forniture. Si tratta di un cantiere che peraltro nel 2016 era stato funestato dal crollo della volta, incidente in cui perse la vita un operaio (in foto l’area di scavo interessata dall’infortunio mortale).

Ad ogni buon conto «alla luce del recente sequestro che ha interessato la Spv del quale abbiamo appreso dai media regionali - spiega Falsirollo ai taccuini di Today.it - siamo ben consci delle problematiche che l'opera sta affrontando. Non riusciamo comunque a comprendere come si possa pensare che una semplice visita di aggiornamento professionale, anche se ha interessato un gruppo di professionisti con competenze specifiche, potesse portare i presenti al sopralluogo a conclusioni di un certo tipo rispetto alle quali la magistratura, così immagino, starà indagando da mesi e mesi e con strumenti sicuramente diversi, servendosi probabilmente di consulenze tecnico-scientifiche che non solo avranno analizzato i tanti elementi in proprio possesso, ma che al problema avranno dedicato tutto il tempo che serve». 

Appresso Falsirollo fa una ulteriore puntualizzazione: «Vorrei aggiungere che visite a cantieri di questo tipo e a cantieri di queste dimensioni hanno interessato altre grandi opere per ovvie ragioni di studio». Le parole del presidente sono molto chiare e sono indirizzate in primis a coloro che a mezza bocca avevano espresso qualche dubbio circa la opportunità di quella iniziativa.

Potrebbe interessarti

  • Spiedo, grigliata: che bontà. Scopri le migliori del vicentino

  • Cerchi di rimanere incinta? Il primo passo è l'alimentazione

  • I sintomi, la diagnosi, la terapia per riconoscere e affrontare l’intolleranza al lattosio

  • Forno a microonde: i vantaggi e rischi per la salute

I più letti della settimana

  • Superenalotto, jackpot sfiorato: tripletta di cinque

  • Dove sono gli autovelox? Te lo dice l'app del cellulare

  • Zecca, Medusa, Zanzara, Cimice, Vespa, Calabrone, Vipera: cosa fare in caso di puntura

  • Intervento miracoloso al San Bortolo: bimba di un anno salvata in extemis 

  • Truffa della "compagnia telefonica": entrano nel telefonino e le svuotano il conto corrente

  • Muore al volante e si schianta contro la farmacia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento