#vicenzasislega: le Sardine raggiungono quota 5mila nella piazza berica

"Un movimento spontaneo e di partecipazione non violenta alla politica", così si definisce il gruppo che sta prendendo piede in varie città d'Italia tra cui il capoluogo vicentino

"Siamo convinti che un’Italia più giusta può essere possibile grazie all’unione di migliaia di cittadini. Non è un gruppo di bandiera, si condividono idee, progetti, confronti e valori. Non sono ammessi: populismo, nazionalismi, omofobia, razzismo, sessismo, xenofobia, tutte le forme di fascismo". E' questo l'intento del gruppo nato a livello nazionale (contro la politica salviniana) e che la scorsa settimana ha fatto una sorta di invasione pacifica in piazza Maggiore a Bologna.

Nel capoluogo berico i promotori sono Cleto "Leo" Ciliberti e da Francesca Pozzan. L'intento del movimento è quello di "combattere questa politica", "di metterci la faccia", "di scendere in piazza", "perchè sono i giovani che devono lottare contro quello che non ci sta più bene".

Nei prossimi giorni, in quasi tutte le città d'Italia, scenderanno in piazza con una sardina perchè: "questo grande drago del populismo si sconfigge con il cervello", spiegano i fondatori del movimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Operaio 34enne trovato morto in fabbrica

  • Schianto semi frontale tra auto: sei feriti, paura per due bimbi piccoli a bordo

  • Tir rimane incastrato in una stradina di paese: autista straniero tradito dal gps

  • Addio a Mirko: non ce l'ha fatta il calciatore della Telemar

Torna su
VicenzaToday è in caricamento