Ricerca pediatrica, le famiglie Camporese e Masello donano 100mila euro

"In questo modo, diamo la possibilità a giovani ricercatori di far carriera e di poter creare, un giorno, start up in grado di portare soluzioni diagnostico-terapeutiche innovative al letto del paziente", hanno spiegato gli imprenditori alla consegna dell'assegno a Città della Speranza

La consegna dell'assegno a Fondazione Città della Speranza

Una donazione per un futuro senza malattie che colpiscano i bambini. Una donazione che dimostra attenzione per le persone, il territorio e, quindi, grande responsabilità sociale. Ha come unico obiettivo aiutare la ricerca scientifica a progredire la donazione di 100mila euro complessivi che le famiglie di Renzo, Andrea e Marina Camporese e di Franco Masello hanno voluto fare a Fondazione Città della Speranza.

La consegna dell’assegno è avvenuta nell’ambito della tavola rotonda dal titolo “Società di Valori. L’impresa, fabbrica del bene comune”, tenutasi a Schio in occasione dei festeggiamenti per i 35 anni di EcamRicert, azienda attiva nel settore delle analisi, certificazioni e prove di laboratorio, parte del gruppo Mérieux NutriSciences.

“Perché le cose possano cambiare e non rimangano lettera morta, è fondamentale mettere a disposizione se stessi, ma serve indubbiamente molto coraggio. Venticinque anni fa abbiamo intrapreso un percorso che, oggi, con coerenza continuiamo a portare avanti, destinando questa importante cifra alla ricerca pediatrica – hanno affermato Franco Masello e Andrea Camporese – Da imprenditori sappiamo quanto sia importante fare sinergia e investire in innovazione. In questo modo, diamo la possibilità a giovani ricercatori di far carriera e di poter creare, un giorno, start up in grado di portare soluzioni diagnostico-terapeutiche innovative al letto del paziente. Un’attenzione, questa, che poniamo al territorio affinché possano essere messe a sistema le sue potenzialità e si crei quel valore aggiunto di cui tutti possano beneficiare, in primis i bambini e ragazzi che necessitano di cure. Ci auguriamo che altri colleghi intraprendano questa strada lungimirante”.

Città della Speranza ha ringraziato sentitamente per la generosa donazione che andrà a supporto dell’Istituto di Ricerca Pediatrica per gli studi sulle patologie oncoematologiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il grande freddo,13 gennaio 1985 iniziò la nevicata del secolo

  • Schianto tra auto e furgoncino all'ora di pranzo: conducente incastrato tra le lamiere

  • Grande fratello vip, doccia "bollente" per l'ex Madre natura ma lei pensa solo a Fede

  • Infarto al miocardio: come riconoscerlo

  • Grande fratello vip, frasi sessiste contro Paola Di Benedetto: squalificato Salvo Veneziano

  • L'influenza è arrivata, tantissimi casi nel vicentino. Come prevenirla

Torna su
VicenzaToday è in caricamento