Post di Beschin sulla modella vicentina, Variati: «Una vergogna il suo pensiero razzista»

Per il sottosegretario di Stato all'Interno sono inaccettabili le posizioni del capogruppo Lega di Arzignano che su Facebook ha risposto al sindaco di Chiampo che si era detto orgoglioso della copertina di Vogue conquistata dalla modella Maty Fall Diba, cittadina italiana di origine senegalese

Il consigliere Beschin (foto dal suo profilo FB)

È bufera sul consigliere della Lega e coordinatore di Forza Nuova di Arzignano Daniele Beschin che, rispondendo al sindaco di Chiampo Matteo Macilotti ha pubblicato un post nel quale dice la sua sul fatto che il primo cittadino chiampese si sia detto orgoglioso di Maty Fall Diba. La modella, diciottenne di origine senegalese ma residente a Chiampo dall'età di nove anni, è a tutti gli effetti una cittadina italiana «ma soprattutto una bellezza chiampese», aveva scritto Macillotti. Riportiamo di seguito la risposta di Beschin: 

«Una gran bella ragazza. Da lì dire che è una bellezza tutta italiana ce ne passa. Ormai il politicamente corretto e il terrore di essere razzisti, ci ha portato anche a perdere completamente di vista il buonsenso e la realtà di cose. Una gran bella ragazza dunque, meritevole di una copertina così importante, ma è una bellissima senegalese così come ci sono le bellissime ragazze italiane, svedesi, cinesi e brasiliane. Se una ragazza cinese con cittadinanza italiana è una bella ragazza, credo lei per prima, fiera delle proprie origini, avrebbe piacere di rivendicare la sua terra. Rinnovo i miei complimenti, ma caro Matteo Macilotti, stavolta hai toppato»

Un post che ha suscitato la dura reazione del  sottosegretario all’Interno Achille Variati«Non può esserci spazio per il razzismo nelle istituzioni della Repubblica italiana. Il razzismo è incompatibile con le leggi della nostra nazione e con la Costituzione che un consigliere comunale si impegna a rispettare», ha scritto in una nota l'ex sindaco di Vicenza, precisando: «Solo un bianco può essere italiano. Depurata di tutte le finte e ipocrite chiacchiere sul politicamente corretto, la posizione di Daniele Beschin, capogruppo della Lega in consiglio comunale ad Arzignano e coordinatore di Forza Nuova, è questa. Ed è una posizione semplicemente, incontrovertibilmente, disgustosamente razzista».

Variati ha comunicato che sul post del consigliere verranno avviate delle verifiche:

«Quella di Beschin è una posizione che non possiamo accettare e che è incompatibile con la funzione pubblica di un consigliere comunale, peraltro capogruppo della Lega che è la principale lista di maggioranza nel comune di Arzignano e che esprime anche il sindaco. Rendiamoci conto della gravità di questa tesi: solo un bianco può essere italiano. Io ho letto la Costituzione, e non ci trovo definizioni dei cittadini su basi etniche, somatiche, religiose, di orientamento sessuale. Ci trovo scritto esattamente il contrario. Per essere cittadini italiani ad Arzignano che colore della pelle bisogna avere? Che albero genealogico? Che corredo genetico? Spero che tutti si rendano conto di quanto atteggiamenti come questi siano pericolosi per la nostra società, e richiamino teorie - come quelle sulla purezza della razza di tragica memoria nazista e fascista - che hanno macchiato di sangue la storia. È una vergogna per la terra vicentina, di cui sono stato presidente della Provincia. E una macchia che spero la comunità arzignanese, fatta di persone per bene che vivono l’integrazione ogni giorno, voglia rimuovere al più presto. Per parte mia - conclude il sottosegretario - segnalerò l’episodio per ogni utile verifica. La mia solidarietà al sindaco Macilotti, e soprattutto un abbraccio affettuoso alla giovane Maty, nostra connazionale a cui auguro di non farsi abbattere e di ottenere ogni successo»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, tre casi lievi in provincia

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

  • Coronavirus, allerta in provincia: scuole chiuse e manifestazioni annullate

Torna su
VicenzaToday è in caricamento