Polizia locale, conferiti i gradi a 28 nuovi ufficiali: la cerimonia

Giovedì, in sala Stucchi, sono stati assegnati i ruoli di commissario principale, commissario e di vice commissario. Ecco chi sono

Uno scatto della cerimonia

"Oggi finalmente siamo qui per un'occasione importante che vi fa onore. Avete ricevuto i gradi e vi sono stati assegnati nuovi ruoli, a dimostrazione dell'impegno profuso nelle vostre attività lavorative quotidiane. Si conclude così un lavoro complesso - ha detto il sindaco Francesco Rucco a nome anche dell'assessore Porelli – frutto di un proficuo dialogo instaurato con i sindacati della polizia locale, che ringrazio per la disponibilità a trovare un punto di equilibrio".

"La positiva soluzione di questa questione - ha sottolineato il primo cittadino - che abbiamo ereditato dal passato con le relative tensioni, rientra nel percorso di riorganizzazione del comando avviato con il nuovo comandante con l'obiettivo di dare risposte sempre più puntuali ai bisogni della città. Voi vi occupate non solo di attività legate al rispetto del codice della strada ma anche di tante altre attività tra cui anche i controlli antidegrado che in questi mesi hanno portato risultati. Nonostante spesso siate bersaglio di critiche ingiustificate e sotto questo profilo va a voi tutta la mia solidarietà, dell'amministrazione comunale e del personale”.

L'attribuzione di diversi gradi e distintivi spetta al comandante della Polizia locale Massimo Parolin. Oggi sono stati assegnati i seguenti ruoli: 9 di commissario principale, 10 di commissario, 9 di vice commissario.

9 i commissari principali: Pillan Nives, Baretta Emanuela, Morbin Marco Ponzio Federico, Barollo Roberto, Franzan Leonardo, Southworth Michael, Battocchio Monica, Cazzavillan Giancarlo      

10 i commissari: Riello Stefano, Carolo Sandro, Rodighiero Adriano, Piazza Michele, Sesso Mauro, Fabris Moreno, Farinon Claudio, Lodi Luigi, Mosca Vincenza, Farinon Moira

9 i vice commissari, Camarata Michele, Chemello Giancarlo, Dal Toso Gabriele, Leopoldo, Bassetto Mirco, Pojanella Davide, Ziomi Maurizio, De Franciscis Alessandro, Zocca Roberto, Sarro Angelo. Inoltre il ruolo di vice comandante è stato assegnato a  a Spaziante Lucantonio.

La decisione presa dalla giunta comunale va a revocare un provvedimento della precedente Amministrazione, risolvendo in via definitiva un'annosa questione che vedeva Vicenza ancora inadempiente rispetto alla normativa regionale.

Il criterio principe per l'attribuzione dei gradi e dei distintivi diventa quindi l'anzianità di servizio. Tutto personale di categoria D acquisisce il ruolo di ufficiale e, in base all'anzianità, diventa vicecommissario (due stellette); commissario (tre stellette), commissario principale (torre e stelletta). Viene inoltre definito il ruolo di commissario capo con incarico di vice comandante (torre, due stellette e bordatura azzurra).

I 28 nuovi ufficiali vanno ad aggiungersi agli 8 già in servizio con questo ruolo.

All'attribuzione dei gradi corrisponderà una riorganizzazione dei compiti e delle responsabilità, ma non un aumento di stipendio: secondo quanto prevede la legge regionale, infatti, i distintivi di grado hanno funzione simbolica e non incidono direttamente sullo stato giuridico ed economico del dipendente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Divorziano dopo sessant'anni di matrimonio perchè lui vuole farsi prete

Torna su
VicenzaToday è in caricamento