Ora legale 2020: conto alla rovescia per il cambio

Il passaggio avverrà nella notte tra sabato 28 e domenica 29 marzo 2020. Avremo un'ora di luce in più nel pomeriggio, ma potremo dormire 60 minuti in meno

Il passaggio dall’ora solare a quella legale avverrà nella notte tra sabato 28 e domenica 29 marzo 2020. Le lancette andranno spostate di un’ora avanti alle due del mattino (che quindi diventeranno le tre). La conseguenza sarà quella di avere giornate all'apparenza più lunghe e più ore di luce nel pomeriggio con il buio che arriverà più tardi. In compenso l’ora legale ci "regalerà" anche sessanta minuti in meno di sonno. Ormai la tecnologia fa tutto in automatico per cui solo chi ha orologi da polso o da parete dovrà effettivamente ricordarsi di spostare le lancette. 

Torna l’ora legale, il 29 marzo 2020 lancette avanti di un’ora

Il cambio di orario è stato pensato per regalarci un'ora di luce in più al giorno, in modo da consumare meno corrente elettrica. Il fisico delle persone impiega alcuni giorni ad adattarsi al cambio dell'ora, a causa dell'orologio biologico, legato ai ritmi circadiani, i quali si trovano in difficoltà quando avvengono cambiamenti di orario. Un buon consiglio per permettere all'organismo di adattarsi è quello di posticipare leggermente e gradualmente, ad esempio di un quarto d’ora, gli orari dei pasti e il momento di andare a letto.

Ma il cambio di orario non doveva essere abolito?

L’ora solare resterà in vigore fino all’ultima domenica di ottobre, quando bisognerà spostare di nuovo le lancette. Qulacuno a questo proposito si starà chiedendo: ma non dovevano abolire il cambio orario? In effetti lo scorso anno il Parlamento europeo ha sostenuto la fine del passaggio dall'ora solare a quella legale con una risoluzione, lasciando però agli Stati membri dell'Unione il diritto di decidere se mantenere o meno il cambio di orario. Ebbene, nel mese di giugno il governo italiano ha depositato a Bruxelles una richiesta formale per mantenere intatta la situazione attuale, senza variazioni. Il governo Conte bis non ha presentato modifiche al documento. E questo significa che salvo ripensamenti tutto rimane inalterato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, colpiti padre e figlia: entrambi perdono la vita

  • Coronavirus, non si fermano i contagi e i decessi in Veneto

  • Coronavirus, 34 morti in 24 ore ma diminuiscono i ricoveri

  • Covid-19: oltre 5mila casi e 186 decessi in Veneto, 652 positivi nel Vicentino

  • Frontale tra due auto: grave un 65enne

  • Giocano a pallone in strada: denunciati i genitori di 10 ragazzini per violazione al Dpcm

Torna su
VicenzaToday è in caricamento