Mostriciattoli nella rete: una lettura al dì per combattere l’isolamento

Dal 18 marzo ogni pomeriggio attori e attrici della Fondazione Aida capitanati dal condirettore artistico Pino Costalunga condurranno su Cisco Weber un ciclo di letture per contrastare l’isolamento

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

Gli attori di Fondazione Aida, capitanati dal condirettore artistico Pino Costalunga, condurranno su Cisco Weber un ciclo di letture per contrastare l’isolamento da coronavirus.

Visto che si deve restare a casa per fermare l’epidemia, da mercoledì 18 marzo ogni pomeriggio alle 17 propongono un ciclo di letture dal titolo «Mostriciattoli nella rete». «Abbiamo pensato – spiega Meri Malaguti, direttore Fondazione Aida - a un modo diverso per stare assieme, in questo momento dove ci viene richiesto di stare da soli nelle proprie case.

Lo faremo raccontando alcuni classici che fanno riferimento al tema dei mostri, così come si presenta il coronavirus, anzi un mostriciattolo solo perché è piccolo». Al termine di ogni lettura seguirà un dialogo con l’attore. Un’attività che Fondazione Aida propone per garantire al giovane pubblico un’esperienza speciale e di confronto e allo stesso modo per dare un sostentamento alla struttura che improvvisamente ha visto l’attività programmata completamente annullata con l’azzeramento degli incassi e la conclusione anticipata di stagioni, corsi, tournée in Italia e all’estero.

Per questo agli interessati che vorranno verrà chiesto un libero contributo, un piccolo gesto che possa mantenere viva questa realtà teatrale, la prima e dunque la più longeva in Veneto a essere riconosciuta a livello ministeriale per l’attività teatrale dedicata ai ragazzi. Per partecipare alle letture è sufficiente scrivere a fondazione@fondazioneaida.it.

Al momento della prenotazione verrà inviata una email con i dettagli per l’accesso alla piattaforma Cisco Weber che avviene previa installazione dell’App dedicata. È possibile effettuare la donazione attraverso un bonifico sull’Iban IT 51 G 02008 11770 000010618565 intestato a Fondazione Aida. Informazioni: tel 045.8001471 / 045.595284 - www.fondazioneaida.it

Torna su
VicenzaToday è in caricamento