"Bigazzi uno di noi", addio al giornalista tanto caro ai Magnagati

Nei giorni scorsi è venuto a mancare un uomo che seppur con i suoi modi, a volte un po' burberi, era riuscito a conquistare il cuore degli italiani. A dare notizia della sua morte l'amico chef Paolo Tizzanini. Aveva 86 anni

In foto Antonella Clerici e Beppi Bigazzi (foto Instagram)

All'età di 86 anni si è spento Beppe Bigazzi, giornalista appassionato di gastronomia, con un passato da manager, era entrato nelle case degli italiani con "La prova del cuoco" il programma Rai condotto con Antonella Clerici di cui, nel 2000, divenne pure co-conduttore. Valdarnese di nascita, 86 anni, Bigazzi lottava da tempo contro una grave malattia.

A darne notizia è l'amico chef Paolo Tizzanini, del ristorante L'Acquolina di Terranuova Bracciolini: "A cerimonia avvenuta vi comunico la perdita di un amico fraterno, un grande uomo in tutti i sensi".

Bigazzi era entrato nel cuore dei vicentini quando, il 15 febbraio 2010, durante la diretta de "La prova del cuoco" venne data comunicazione della sua sospensione dalla trasmissione. Il motivo? Bigazzi spiegò una ricetta a base di gatto, definendolo "molto più buono di altri animali" e invitando "a gustare la carnina bianca di gatto". La decisione arrivò dopo le proteste di Verdi, animalisti e dell'allora sottosegretario alla Salute, Francesca Martini. Bigazzi di contro dichiarò di essere stato frainteso. Dopo quell'episodio sugli spalti dello stadio Menti, in occasione della partita Vicenza-Cittadella, comparve uno striscione "Gato & polenta, Bigazzi uno di noi". 

La sua morte ha lasciato un dolore profondo anche per uno dei volti più amati del piccolo schermo, la sua compagna di avventura ne "La prova del cuoco" Antonella Clerici che ha lasciato un post molto sentito sui suoi profili social.

"Quando ti ho sentito qualche settimana fa ho capito che era un congedo definitivo. Porterò sempre nel cuore le tue ultime parole. Ti ho conosciuto a Uno mattina e con te e Anna Moroni abbiamo portato al successo la Prova del cuoco. Tanti anni insieme, indimenticabili. Tutto quello che oggi e' di moda tu l'avevi scoperto gia' negli anni 90. Eri avanti in tutto. Burbero dal cuore tenero. E io ti volevo bene, tanto. Mi mancherai. Si chiude un altro capitolo... ti abbraccio ricordando una delle tue celebri massime "la conoscenza fa la differenza". Niente sarà più come prima. Non rimproverare troppo gli angeli se non cucinano con i prodotti giusti.. sono imperfetti anche loro. La tua Antonellina

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplode ordigno bellico: un ferito grave

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Trovata morta in casa, Fabiola stroncata da un'intossicazione acuta

  • Strage di Kitzbühel, tra le vittime il portiere Florian Janny: mondo dell'hockey sotto shock

  • "Ciao Antonio", il liceo Fogazzaro piange l'amato prof. Busolo Cerin

  • Malore andando a funghi: muore a 57 anni

Torna su
VicenzaToday è in caricamento