Mondo della ceramica in lutto: è morto Antonio Zen, fondò "Nove terra di ceramica"

Ereditò dai suoi avi la passione per la lavorazione di un materiale pregiato per il territorio bassanese. Un malore improvviso gli è costato la vita. Aveva 79 anni

(foto di archivio)

Un malore improvviso è costato la vita ad Antonio Zen, imprenditore ceramista, venuto a mancare nei giorni scorsi all'età di 79 anni.

Discendente di una dinastia di artisti e ceramisti che hanno superato le frontiere dell'Italia e dell'Europa con le loro creazioni. Antonio era infatti il nipote dell'omonino artista che alla fine dl 1800 aveva avviato la fabbrica manifatturiera di via Munari.

Le sue sculture erano delle vere e proprie opere d'arte tanto che sbarcarono anche negli Stati Uniti. Zen realizzò infatti, in esclusiva, la vetrina del celebre negozio Tiffany di New York.

Antonio Zen (nipote del celebre scultore) fu anche fondatore dell'associazione "Nove terra di ceramica". Lunedì mattina, alle 10, la comunità di Nove ha dato l'ultimo saluto al suo artista nella chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo Apostoli di Nove.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Previsioni meteo per la settimana, arriva l'inverno: temperature sotto zero

  • Camilla non ce l'ha fatta, dopo dieci giorni di agonia la 19enne è morta

  • Malore fatale sul posto di lavoro: giovane papà di due bambini perde la vita

  • Spiedo, grigliata che bontà: scopri dove mangiare le migliori del vicentino

  • Terribile schianto fra tre auto: due conducenti feriti

  • Frontale alle prime luci dell'alba: auto impatta contro una recinzione e finisce nel fosso

Torna su
VicenzaToday è in caricamento