L'intelligenza artificiale come "fonte di ottimismo" : un vicentino al tavolo dell'Onu

E' questo il motto di Leonardo Dal Zovo, cofondatore e direttore tecnico di Studiomapp, unica startup italiana a presentare progetti di sviluppo sostenibile per l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite

Leonardo Dal Zovo

Leonardo Dal Zovo nasce a Vicenza, dopo le scuole medie decide di frequentare il liceo scientifico Lioy e, una volta conseguito il diploma di maturità, sceglie di proseguire gli studi nel campo dell'Informatica. Si iscrive dunque all'Università di Padova e qui consegue la laurea.

Si affaccia al mondo del lavoro come sviluppatore di software per una società informatica, si trasferisce a Ravenna e strappa un contratto a tempo indeterminato. Ad un certo punto della sua vita però qualcosa cambia. Decide di lanciarsi in una nuova avventura. Molla il "posto certo" e insieme ad Angela Corbari, dà vita a Studiomapp, una startup innovativa fondata a fine 2015 con basi a Ravenna e a Roma, la cui missione è promuovere nuove tecnologie per migliorare la qualità della vita.

Ma prima di parlare del presente, dobbiamo fare un passo indietro e capire cosa ha portato Leonardo Dal Zovo a fare determinate scelte nella propria vita. "Quando avevo circa10 anni, mio cugino appasionato di Oriente, mi fece conoscere un gioco di strategia simile agli scacchi, il Go - ha raccontato Leonardo Dal Zovo al TEDxVicenza nel giugno scorso - Nonostante la semplicità delle sue regole, è uno dei più complessi al mondo. La complessità di questo gioco è tale per cui scienziati e ricercatori si sono sforzati di trovare una soluzione informatica con l'intelligenza artificiale per sconfiggere un giocatore umano. Da informatico, anch'io ho provato ad elaborare una soluzione che potessero competere con l'uomo, con risultati modesti. Ho avuto molte più soddisfazioni giocando in tornei in Italia e all'estero. E ho avuto l'onore di rappresentare l'Italia in manifestazioni internazionali come i giochi mondiali della Mente. Nel 2016 è successo un fatto clamoroso: un software era riuscito a battere uno dei più forti giocatori al mondo. Questo creò un senso di smarrimenti in molti giocatori. Tutti si chiedevano cosa potesse succedere. Dopo tre anni possiamo dire che grazie all'intelligenza artificiale e ai software, i giocatori possono apprendere in maniera più semplice e veloce i segreti del gioco".

E arriviamo dunque ad un passaggio importante: "Io credo che l'intelligenza artificiale sia fonte di grande ottimismo", spiega Leonardo Dal Zovo. Un esempio concreto è il report “Digital with purpouse: Delivering a SMARTer2030”, lo studio, presentato ufficialmente lo scorso 27 settembre a New York, realizzato da Global Enabling Sustainability Initiative (GeSI), un’organizzazione internazionale che raggruppa circa 40 fra le più importanti aziende di telecomunicazioni al mondo per promuovere la sostenibilità ambientale e sociale delle nuove tecnologie, e Deloitte, società leader nella consulenza aziendale. La startup Studiomapp viene citata in tre obiettivi di sostenibilità, e per questo motivo è stata invitata a partecipare e presentare le proprie attività ad alcuni eventi parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite nella settimana dal 23 al 28 Settembre 2019, grazie anche al supporto di ICE con il Global Startup Program.

Gli obietti di sostenibilità sono: "9 - Industria, Innovazione ed Infrastrutture: monitoraggio di infrastrutture e cantieri", Studiomap sta infatti sviluppando alcune sperimentazioni nell’ambito della digital transformation con diverse realtà italiane, conosciute nell’ambito di Open Italy, un programma organizzato da Elis di incontro fra corporate e startup per favorirne la collaborazione; "11 - Città e comunità sostenibili: monitoraggio e design di città sostenibili, resilienti e umano-centriche", la startup sta sviluppando Qirate, un servizio di location intelligence in grado di misurare la vivibilità del quartiere e fornire informazioni ufficiali sulla zona, come la presenza di attività commerciali, la vicinanza ai mezzi di trasporto, le scuole ed alcune caratteristiche ambientali come la presenza di parchi ed aree verdi. Con il supporto dell’Agenzia Spaziale Europea Studiomapp ha integrato diverse informazioni da immagini satellitari e grazie a Global Startup Program, voluto dal Ministero dello Sviluppo Economico ed organizzato da ICE, la startup sta proponendo il servizio per il mercato immobiliare e turistico nel Regno Unito.

Infine l'obiettivo "14 - La vita in ambiente marino: tracciamento delle imbarcazioni per combattere la pesca illegale", studiomapp ha impiegato l’Intelligenza Artificiale per analizzare immagini satellitari sui mari, con l’obiettivo di identificare e localizzare imbarcazioni e monitorare le attività portuali. I risultati possono essere messi in relazione con i dati AIS, un sistema di tracciamento che ogni imbarcazione legittima deve usare, per trovare le attività illegali e non dichiarate. La soluzione proposta è stata anche premiata a maggio dalla NATO Communication and Information Agency nell’ambito della quarta edizione del concorso “Defence Innovation Challenge” (https://www.ncia.nato.int/NewsRoom/Pages/20190408-DIC-Winners.aspx).

“Nell’ultimo anno ci siamo sempre più specializzati in intelligenza artificiale applicata alle immagini satellitari e ai droni con l’obiettivo di creare soluzioni che abbiano un impatto positivo sulla nostra società, sull’economia e sul nostro pianeta - conclude Dal Zovo - Usando queste tecnologie, lo scorso ottobre siamo stati l’unica realtà europea a vincere una sfida del Dipartimento di Difesa degli Stati Uniti per velocizzare le operazioni di soccorso dopo disastri naturali, e a maggio siamo stati la prima startup a vincere una sfida della Nato Communication and Information Agency per aiutare a combattere la pesca illegale. Ci fa ora particolarmente piacere che questi ed altri progetti di innovazione che stiamo sviluppando siano stati presi come esempio a livello mondiale per dimostrare come la tecnologia può avere un impatto positivo, e che vengano presentati alle Nazioni Unite, proprio dove l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile è stata adottata dai paesi membri quattro anni fa nel 2015.”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

Torna su
VicenzaToday è in caricamento