Il Grifone "sfida" le persone vedenti con "Il buio è servito tour...": doppio appuntamento

Il Centro commerciale ospita due eventi dal notevole risvolto socio-umanitario. L'obiettivo è sensibilizzare le persone, a partire dai giovanissimi, sul tema della cecità per capire il valore della luce e, conoscere "da dentro" il mondo di chi la luce non può davvero vederla mai

"Il buio è servito tour" foto di repertorio

A volte, perdere un senso, o non averlo dalla nascita, può essere una ricchezza. E' questo il messaggio che racchiude "Il buio è servito tour...Il gusto non ha bisogno della vista", appuntamento che in questi giorni ha fatto tappa nel vicentino.

Il Centro commerciale “Il Grifone” di Bassano del Grappa ha infatto deciso di “sfidare” le persone vedenti, ospitando un duplice evento dal notevole risvolto socio-umanitario, un’esperienza di rara forza e umanità. Giovedì 3 ottobre dalle 9 alle 13, ha infatti ospitato la “Merenda da non vedenti”, occasione riservata alle scuole di primo e secondo grado di Vicenza e provincia. I ragazzi hanno indossato la mascherina oscurante, regalata al loro arrivo e, senza l’uso della vista, si sono resi presto conto di come tatto, olfatto e gusto possano essere "strumenti" preziosi per distinguere i cibi pur non vedendoli. Udito e tatto, hanno poi fatto il resto, facendo in modo che la mente elabori e memorizzi le relative posizioni di sala, tavolo, cose e persone. 

Nell'occasione si è svolta '“Intervista al buio”. 10 bambini, scelti dai docenti, prima della merenda hanno rivolto delle domande ai ragazzi dell’associazione UICI di Vicenza in modo tale da entrare in profondità sul tema e avvicinarsi alla realtà dei non vedenti. Dopo la mascherina, prova con degli “occhiali che simulano la ipovisione”, per far comprendere che esiste oltre alla cecità, un’altra malattia.

Il secondo appuntamento è invece in programma sabato 5 ottobre. Il Centro commerciale "Il Grifone" ospiterà infatti la “Cena al buio” nell’area ristorazione. I convitati saranno omaggiati di una mascherina e potranno cenare al buio. Il costo della partecipazione è di 15 euro a persona ed una parte sarà devoluta all’UIC di Vicenza che metterà a disposizione i camerieri non vedenti.

La scommessa è entrare, con garbo, ma fino in fondo, nel mondo di chi ha difficoltà e, grazie al prezioso insegnamento che ne deriva, uscirne più ricchi, più comprensivi, più attenti e consapevoli. Riteniamo che questa sia una valida occasione per sensibilizzare e coinvolgere un pubblico attento a questo tipo di disabilità.

“Un’opportunità per potersi avvicinare al mondo dei non vedenti - ha sottolineato il direttore del Centro commerciale Il Grifone, Antonio Impedovo - comprendere le sensazioni, le difficoltà e le esperienze di chi purtroppo non ha l’uso della vista, provando ad immedesimarsi in uno dei momenti della giornata in cui la mancanza, di uno dei cinque sensi, viene compensato dall’affinarsi di altri…e questo evento sarà anche utile per dare un piccolo supporto alle associazioni di categoria, che ci tengo a ringraziare per la preziosa collaborazione”.

"Con immenso piacere l'UICI di Vicenza partecipa all'evento "il buio è servito" - ha dichiarato il presidente del UICI di Vicenza -  è un momento speciale rivolto alle persone che hanno il piacere e la curiosità di vivere un'esperienza particolare e davvero indimenticabile che li porterà a scoprire il valore degli altri sensi oltre a quello dominante, la vista".

Ecco che i Centri commerciali (sei quelli italiani che hanno aderito all'evento) diventano una piazza importante di incontro e scambio tra persone di ogni genere ed organizzati da CBRE, leader al mondo nella consulenza immobiliare e specializzati nella gestione dei centri commerciali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Divorziano dopo sessant'anni di matrimonio perchè lui vuole farsi prete

Torna su
VicenzaToday è in caricamento