Vicenza Pride: il lungo corteo arcobaleno per le vie della città

In centro storico si è riversato sabato pomeriggio il "biscione" colorato al suono di musica e di cori per i diritti Lgbt. Un corteo pacifico che non ha registrato disordini e nemmeno i temuti "scandali"

Musica e danze sui carri, cartelli colorati di ogni tipo con frasi inneggianti all’amore senza pregiudizi e ai diritti Lgbt, ma anche ironici e sarcastici contro Matteo Salvini. E poi molte vetrine del centro con i colori dell'"orgoglio arcobaleno" che hanno risposto all'invito degli organizzatori.

IL VIDEO DEL CORTEO

Il corteo del gay pride si è snodato per le vie di Vicenza dalle quattro del pomeriggio di sabato senza registrare problemi di ordine pubblico. Il “biscione”, come è stato ribattezzato, è partito da Campo Marzo al ritmo di “We will rock you” dei Queen, accompagnato da battimani. Una parata pacifica con al centro i diritti di lesbiche, gay, bisessuali e trans.

Alla parata, composta da numerosi carri, hanno partecipato circa 7mila persone secondo gli organizzatori e circa metà per le forze dell’ordine. Un corteo sgargiante dove non sono mancati fiori, pajette e lustrini ma senza gli eccessi e gli esibizionismi “sessuali” tanto temuti da qualcuno. Corso Palladio ha visto sfilare il "biscione” arcobaleno qualche ora dopo della “processione riparatrice” organizzata dai cattolici dell’associazione “San Marco Evangelista”, passata in mattinata con un “sfilata di preghiera” fino alla  piazza dei Signori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Papà di due bimbi muore all'età di 42 anni, dolore e rabbia sui social: "Ciao Japo"

  • Bollo auto, le novità del 2020: a chi spettano gli sconti

  • Giocatore colto da malore in campo: trasportato d'urgenza al San Bortolo, è grave

  • Soldi smarriti per strada: individuata la proprietaria

  • Droga tra giovanissimi: scoperta serra artigianale in casa, in manette due coinquilini

Torna su
VicenzaToday è in caricamento