Avigan, via libera alla sperimentazione: "Non bisogna lasciare nulla di intentato"

Sono riposte molte speranze sul farmaco giapponese (principio attivo favipiravir), già usato in Cina su pazienti positivi a Sars-Cov-2. Lunedì, il ministro Speranza, dopo l’incontro con il direttore dell’Aifa ha dato l'ok ad un programma che ne valuti l'impatto

“Apprendo con piacere la comunicazione del Ministro Speranza e benvenga la decisione dell’AIFA di sperimentare l’utilizzo del farmaco Avigan sul territorio nazionale, per testare le capacità di combattere il coronavirus”.

È il commento del presidente del Veneto, Luca Zaia, all’annuncio del Ministro della Salute, Speranza, sull’avviso della sperimentazione del farmaco.

“Come già detto nei giorni scorsi la Sanità del Veneto è pronta ad affrontare il protocollo che verrà deciso per testare il farmaco nei pazienti del nostro territorio -  prosegue il governatore -. E’ giusto e corretto non dare facili speranze. Questa è infatti una sperimentazione scientifica”.

“E’ tuttavia pur vero che non bisogna lasciare nulla di intentato nella lotta alla peggiore epidemia dal dopo guerra ad oggi”, conclude.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio ditta stoccaggio rifiuti speciali: colonna di fumo visibile a chilometri di distanza

  • Covid-19, 601 casi in più: "Nessuna escalation, sono arrivati gli esiti", altri 119 nel Vicentino

  • Gravissimo fatto di sangue, accoltellata una donna: è in ospedale in condizioni critiche

  • Coronavirus, da lunedì i cittadini possono richiedere i buoni spesa: ecco come fare

  • Ospedale chiuso per Coronavirus, il bambino nasce al pronto soccorso grazie all'ostetrica

  • Covid-19, 11698 veneti positivi: 1715 nel Vicentino, 4 i decessi all'ospedale di Santorso

Torna su
VicenzaToday è in caricamento