Accoglienza da diva per Woopi Gooldberg a Bassano

Ha firmato 250 copie senza sedersi un secondo, ha sorriso, abbracciato, confortato, accarezzato cagnolini, consolato neonati per quasi tre ore. Ha presentato il suo libro sull'arte di preparare la tavola

Una folla ho aspettato davanti Palazzo Roberti a Bassano sabato scorso l'attrice Woopi Goodberg, la "suora" più amato del cinema. Ad accoglierla le sorelle Manfrotto, titolari di quella che è una delle più belle librerie d'Italia.

La 64enne newyorchese icona del grande schermo ha incontrato i suoi fan e una compagnia di musical ha inscenato davanti il negozio un estratto del musical “Sister Act”.

Appuntamento unico in Italia quello di Whoopi Goldberg, tra le più donne di cinema più famose al mondo, doppiatrice, scrittrice, conduttrice televisiva e attivista, tra le 15 persone ad aver vinto un Emmy, un Grammy, un Oscar e un Tony Award.

L'attrice ha autografato per ore il suo quarto libro "The Unqualified Hostess" (Rizzoli International, 2019), dedicato all'arte di apparecchiare la tavola con stile e originalità.

 "Ho scritto questo libro - ha dichiarato Goldberg - che francamente è l'ultimo libro che qualcuno si sarebbe aspettato da me. 'I do it in my way and you can too', io lo faccio a modo mio e potete farlo anche voi. Voglio mostrarvi che basta la passione per preparare una bella tavola".

Un migliaio di persone ad aspettarla. Ha firmato 250 copie senza sedersi un secondo, ha sorriso, abbracciato, confortato, accarezzato cagnolini, consolato neonati per quasi tre ore. Whoopi Goldberg è una donna con un raro calore umano e a Bassano lo ha dimostrato in ogni firma. E Bassano ha ricambiato il suo affetto con cortesia, grande rispetto, educazione e un amore traboccante.

Whoopi Goldberg è nata a New York nel 1955 come Caryn Elaine Johnson, entra nel mondo del cinema dopo aver fatto i lavori più umili. La sua proverbiale mimica la distingue da tutte le colleghe di Hollywood. Il debutto nel 1985 è già un successo: il grande regista Steven Spielberg la scrittura come protagonista per “Il colore viola” e lei sfodera una performance che vale un Golden Globe e la prima nomination agli Oscar. L'agognata statuetta come "miglior attrice non protagonista" arriva sei anni dopo con la sensitiva Oda Mae Brown di “Ghost”, che le regala il massimo della celebrità internazionale, oltre al novantacinquesimo posto nella classifica delle cento più grandi interpretazioni di tutti i tempi.  Nel 1992 interpreta una suora svitata e coraggiosa in “Sister Act” (si aggiudica una nomination ai Golden Globe) e in anni più recenti si scopre anche abile doppiatrice. In prima linea per i diritti degli omosessuali, nel 2002 guadagna la stella nella Hollywood Walk of Fame. Nel 2014 è nel cast di Tartarughe Ninja, remake della celebre saga di fantascienza degli anni Novanta.

Con questo evento esclusivo Libreria Palazzo Roberti, guidata dalle sorelle Lavinia, Lorenza e Veronica Manfrotto, corona così un nuovo successo. Nel panorama delle librerie indipendenti italiane, Palazzo Roberti infatti si caratterizza per un’attività di promozione della lettura di alta qualità, realizzata attraverso eventi speciali, ospiti prestigiosi, incontri di letteratura dentro e fuori palazzo. Con più di 20 anni di storia, ospitata in un’antica dimora del centro cittadino, è stata più volte definita dagli autori e dalla stampa “la libreria più bella d’Italia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Previsioni meteo per la settimana, arriva l'inverno: temperature sotto zero

  • Camilla non ce l'ha fatta, dopo dieci giorni di agonia la 19enne è morta

  • Malore fatale sul posto di lavoro: giovane papà di due bambini perde la vita

  • Spiedo, grigliata che bontà: scopri dove mangiare le migliori del vicentino

  • Terribile schianto fra tre auto: due conducenti feriti

  • Frontale alle prime luci dell'alba: auto impatta contro una recinzione e finisce nel fosso

Torna su
VicenzaToday è in caricamento