Cittadinanze re-incontrate: un bando per l’assegnazione di voucher formazione

Per il reinserimento sociale e/o lavorativo di persone in disagio socio-economico. Domande entro il 10 novembre

Il Comune di Vicenza ha pubblicato il bando per la formazione di una graduatoria utile ad assegnare “voucher formazione” a persone in situazione di disagio socio-economico che intendano acquisire e rafforzare competenze tecniche e professionali volte al reinserimento sociale e/o lavorativo.

Il contributo economico per percorsi di formazione qualificanti, erogato nell’ambito dei progetti “Cittadinanze re-incontrate”, è riservato ai maggiori di 18 anni residenti in uno dei Comuni aderenti alla progettualità Ria (Reddito inclusione attiva), di cui il Comune di Vicenza è capofila, in carico ai servizi sociali del Comune di residenza e-o beneficiari del reddito di inclusione (Rei) e con un Isee familiare inferiore a 7 mila euro.

“Il bando rappresenta un'importante e concreta possibilità per tutte le persone che vogliono rimettersi in gioco attraverso una formazione qualificata per rientrare nel mondo del lavoro – ha dichiarato l'assessore alla famiglia e alla comunità Silvia Maino –. Grazie al contributo regionale del progetto Reddito di Inclusione Cittadinanze re-incontrate, l'amministrazione di Vicenza, come capofila dei Comuni aderenti, mette a disposizione risorse importanti a favore delle famiglie con disagio economico che vogliono davvero uscire dalla condizione di povertà. Nell'ambito del progetto Regionale, Vicenza è la prima città in cui si sperimenta questa modalità di voucher formativi per le persone in carico al servizio sociale; la stessa selezione prevista è a garanzia che le risorse siano destinate a chi ne ha effettivamente bisogno. L'intervento va nella direzione di non limitare l'aiuto al contributo assistenziale ma di garantire l'autonomia delle famiglie del vicentino anche nel medio e lungo periodo; in questo senso la formazione è essenziale”.

La domanda va presentata entro le 12 di sabato 10 novembre 2018 mediante posta raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata al settore Servizi sociali del Comune di Vicenza – contra’ Busato 19 – 36100 Vicenza, allegando il modulo che accompagna il bando online, oppure consegnata a mano all’ufficio Protocollo del Comune (corso Palladio 98) negli orari di apertura al pubblico o, infine, inviata tramite Pec all’indirizzo vicenza@cert.comune.vicenza.it.

L’importo massimo finanziabile può arrivare a coprire fino al 100% del costo del corso (massimo 2 mila euro) e fino all’esaurimento delle risorse disponibile, pari a 60 mila euro complessivi.

La graduatoria verrà formulata sulla base della dichiarazione Isee (massimo 8 punti) e della composizione del nucleo familiare (fino a 12 punti).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Adottato da una coppia vicentina il neonato abbandonato a Rosolina

  • social

    «Mi vuoi sposare?» e il palazzetto esplode in un boato di cuori e commozione

  • Meteo

    Maltempo: è allerta arancione sul Vicentino

  • Incidenti stradali

    Auto piomba nella pasticceria, tragedia sfiorata

I più letti della settimana

  • Saccheggio all’adunata degli Alpini:«Oltre ai soldi ci hanno rubato la cosa che amiamo di più»

  • Frode fiscale da 25 milioni: dodici persone in manette

  • Ultraleggero precipita e si schianta contro una casa, due morti

  • Roby Baggio in tribunale contro gli animalisti

  • Maltempo: cantine e strade allagate nel Vicentino

  • Dramma della disperazione: perde il lavoro e si getta nelle vasche dei fanghi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento